L'integrazione di AdSense su Qbr.it

giovedì 4 ottobre 2007 | 11:31

Labels:

Il social network Qbr.it nasce verso la fine del 2004, quando la new media agency nascar.it , fondata da Gianluca Cozzolino e Marco Realfonzo, acquisisce una piccola community locale con circa 8.000 utenti registrati e 1.000 accessi unici al giorno. Da allora Qbr.it ha subito una grande crescita: gli utenti unici sono ora 25.000 su base giornaliera, e le pagine viste raggiungono i 3.000.000 al giorno. Una nuova impresa con uno staff dedicato porta avanti il social network, che ha raggiunto i 300.000 utenti registrati e si propone di tagliare il traguardo del mezzo milione di utenti per febbraio 2008.

Abbiamo intervistato Gianluca Cozzolino, CEO di Qbr.it.

E’ soddisfatto dei rendimenti che ha generato con AdSense?

AdSense veicola la gran parte della raccolta pubblicitaria del sito. Sono soddisfatto dei rendimenti ma anche della facilità di gestione, della qualità degli inserzionisti, della spinta innovativa di Google nel ricercare nuove soluzioni. A volte vedo dei siti molto visitati con altre concessionarie e penso: “Stanno perdendo un mucchio di soldi”.

Quali ritiene siano le modifiche per l'ottimizzazione che hanno contribuito maggiormente all’aumento dei rendimenti?

Le modifiche sono state numerose e abbiamo sperimentato differenti strategie. E’ un lavoro costante e senza pause, un lavoro che non finisce mai. Sicuramente il targeting per sito ci sta dando grosse soddisfazioni. Quando un inserzionista ti sceglie si ottengono i migliori risultati in termini di qualità dell’inserzione e conseguenti rendimenti.

La partecipazione ad AdSense e i rendimenti ottenuti hanno in qualche modo modificato il suo business?

Il mio business si basa su AdSense per cui i rendimenti di oggi e soprattutto quelli di domani concorreranno al successo e all’espansione del social network su scala internazionale. Una nuova piattaforma, un portale multilingua, e tante altre novità che non posso anticipare, ci vedranno protagonisti nei prossimi mesi.

Discuti questo post nel Gruppo di Assistenza