Targeting contestuale: un approfondimento

venerdì 21 agosto 2009 | 15:07

Labels: ,

Sono un AdSense Product Manager per la qualità degli annunci e faccio parte di un gruppo che si occupa di determinare la pubblicazione di annunci pertinenti per gli utenti sui vostri siti. Questo obiettivo viene raggiunto con strumenti diversi, tra cui il targeting contestuale, che abbina gli annunci ai contenuti delle pagine web. Grazie al targeting contestuale, in una sola frazione di secondo, il nostro sistema analizza i contenuti della pagina, bandisce un'asta tra gli annunci pertinenti e pubblica gli annunci che se la aggiudicano. Sembrerebbe un gioco da ragazzi.

In realtà, l'abbinamento di annunci pertinenti ai contenuti delle pagine è molto simile a una sfida scientifica che comprende analisi semantica, apprendimento automatico e una buona dose di magia. Ed è una sfida che impegna un intero team. I nostri computer eseguono il processo di abbinamento in modo estremamente efficiente, tuttavia, si verificano ancora alcuni casi in cui la loro definizione di pertinenza differisce dalla definizione di pertinenza degli esseri umani.

In questi casi sporadici, è possibile che il sistema pubblichi annunci che non sembrano immediatamente pertinenti per gli utenti. Nella consapevolezza che una maggiore pertinenza degli annunci pubblicitari contribuisca a offrire un buon servizio a utenti, publisher e inserzionisti, studiamo continuamente nuovi modi per ottimizzare la pertinenza e la qualità degli annunci che vengono pubblicati sui vostri siti.

Sono lieto di informarvi che nelle prossime settimane, implementeremo una serie di miglioramenti delle capacità del targeting contestuale di AdSense che consentiranno di abbinare annunci pertinenti alle pagine web con maggiore precisione. Non è necessario che aggiorniate il vostro account o il codice degli annunci di AdSense, in quanto queste modifiche verranno applicate automaticamente. Forse, potrebbe non sembrare uno sviluppo rivoluzionario e, per molti aspetti, questo tipo di intervento viene considerato di routine in Google, ma ho pensato che potesse interessarvi conoscere uno degli appassionanti progetti su cui abbiamo lavorato.

Questo non è certamente l'epilogo di tutti i nostri sforzi per il perfezionamento del sistema, ma riteniamo che con queste modifiche gli utenti inizieranno a visualizzare annunci ancora più pertinenti, gli inserzionisti realizzeranno profitti ancora più consistenti trovando gli utenti giusti e i publisher guadagneranno di più nel lungo termine.

Come sempre, vi invitiamo a inviarci i vostri commenti su questo intervento di ottimizzazione.

Woojin Kim - AdSense Product Manager