Le basi del test A/B

lunedì 1 agosto 2011 | 18:45

Labels:

Se vi siete mai chiesti come cambierebbero le vostre entrate se cambiaste il banner con un leaderboard o la tavolozza dei colori con una tavolozza "Open Air", potete trovare la risposta con il test A/B. In questo breve tutorial passeremo in rassegna gli aspetti fondamentali da tenere in considerazione per condurre un test A/B.

Tutorial per effettuare un test A/B

Supponiamo che l'istinto vi suggerisca che, cambiando il banner con un'unità pubblicitaria leaderboard, potreste raddoppiare le vostre entrate. Per verificare se questa intuizione è giusta, avete bisogno di prove e decidete di eseguire un test A/B.

Innanzitutto, dovete creare due canali personalizzati, uno per ogni unità pubblicitaria da sottoporre a test. Successivamente, dovete creare un'unità pubblicitaria leaderboard e un'unità pubblicitaria banner con impostazioni identiche ad eccezione del formato dell'annuncio. Accertatevi di assegnare ogni unità pubblicitaria al canale appropriato appena creato.

Potete decidere liberamente come eseguire il test A/B; ad esempio, potete scegliere di eseguire il test solo sul 5% del vostro traffico oppure solo nella home page. Indipendentemente da quale sia la scelta, dovrete necessariamente eseguire il test delle due unità pubblicitarie contemporaneamente. Ma come fare per alternare facilmente un formato di annuncio all'altro? Il modo più semplice consiste nell'utilizzare il modello JavaScript riportato di seguito: questo modello attiva a rotazione le due unità pubblicitarie mostrando ognuna di esse per il 50% del tempo.

<script type="text/javascript">
     var random_number = Math.random();
     if (random_number < .5){
          //inserire qui il codice della prima unità pubblicitaria
     } else {
          //inserire qui il codice della seconda unità pubblicitaria
     }
</script>
<script type="text/javascript"     src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js"></script>

Quando utilizzate questo modello, ricordatevi di sostituire "//inserire qui il codice della prima unità pubblicitaria" con il codice dell'annuncio all'interno della prima coppia di tag <script>
</script>.

Tenete presente che generalmente le modifiche al codice degli annunci violano le norme del programma AdSense. Tuttavia, abbiamo interpellato in merito il reparto responsabile delle norme del programma, che ha concesso ai nostri publisher l'autorizzazione a modificare il codice con questo specifico script ai fini del test A/B. Tenete presente che il team AdSense non è in grado di fornire assistenza o supporto per la risoluzione dei problemi associati a questo script o tipo di test.

Dopo aver implementato il codice del test A/B nella vostra pagina, potrete visualizzare i risultati dell'esperimento nei rapporti sui canali e confrontare i dati tra i vari canali personalizzati che avete creato.

Se notate che una configurazione di annuncio fa registrare risultati chiaramente migliori nel tempo, potete sostituire lo script di test con il codice dell'unità pubblicitaria corrispondente per visualizzarlo in modo permanente. In alternativa, aggiornate lo script per testare il rendimento di quella unità pubblicitaria rispetto a un'altra configurazione di annuncio.

Alcuni aspetti importanti da ricordare quando si progetta e si esegue un test A/B:

  1. Una delle configurazioni di annuncio sperimentate nel test dovrebbe essere la configurazione attualmente pubblicata. Per poter comprendere gli effetti di ciascuna configurazione di annuncio, è necessario confrontare i risultati dell'esperimento rispetto a un riferimento. Questo riferimento, chiamato anche controllo, dovrebbe essere la configurazione dell'annuncio che si sta utilizzando al momento.
  2. Si consiglia di apportare una sola modifica alla configurazione di annuncio di ogni esperimento A/B. L'obiettivo del test A/B è quello di isolare l'effetto sulle entrate o il cambiamento di CTR generato da una particolare modifica, in modo da identificare esattamente quella che ha avuto un impatto sulle entrate. Per poter raggiungere questo obiettivo, è necessario apportare un'unica modifica al codice dell'annuncio del riferimento.
  3. In uno stesso test A/B, tutte le configurazioni devono essere pubblicate simultaneamente. Per essere sicuri che tutte le configurazioni dell'annuncio siano soggette alle stesse condizioni, ad esempio gli stessi pattern di traffico, tutte le configurazioni devono essere pubblicate allo stesso tempo. Il modello JavaScript descritto sopra è uno dei metodi per raggiungere questo obiettivo.
Per ulteriori informazioni sui test A/B, consultate il nostro Centro assistenza.