Ultimoprezzo.com finanzia la sua crescita con le entrate generate da AdSense sul suo sito mobile

mercoledì 26 settembre 2012 | 21:25

Labels: ,

Ultimoprezzo.com offre ai consumatori online un servizio unico fornendo informazioni sui negozi come orari di apertura e segnalazioni sui prezzi migliori per smartphone, TV, tablet, laptop e altri prodotti di elettronica di consumo.


Per Ultimoprezzo scegliere una strategia di guadagno compatibile con il suo ruolo di fornitore di servizi gratuiti era un compito particolarmente delicato. Ma con Google AdSense ha trovato la soluzione ideale.

"Google AdSense è per noi il programma ideale per monetizzare la nostra attività", spiega il fondatore e CEO, Alberto Giacobone. Poi aggiunge che AdSense non si limita a garantire agli utenti di Ultimoprezzo informazioni pubblicitarie interessanti e pertinenti, ma fornisce anche ai suoi inserzionisti posizionamenti a costi molto convenienti, dato che l’azienda può evitare di gestire una rete di vendita.

L’uso di smartphone in Italia è in aumento. Oggi, il 28% della popolazione possiede uno di questi dispositivi. Il 69% dei possessori di smartphone non esce di casa senza il proprio dispositivo e l’82% lo utilizza per effettuare ricerche su un prodotto o servizio. "I numeri parlano da soli", afferma Alberto. "In Italia e all’estero, ci stiamo addentrando sempre più in un’era "post-PC" in cui smartphone e tablet ci accompagnano sempre e ovunque, spesso persino mentre facciamo altre cose".

Il team di Alberto ha percepito l’opportunità offerta dal canale mobile e sfruttato fin da subito le potenzialità di questa piattaforma. Il sito web ottimizzato per i dispositivi mobili di Ultimoprezzo è stato sviluppato da un team interno, mentre le applicazioni per gli iPhone iOS e Android sono state create da un’agenzia specializzata.

L’azienda ha quindi registrato un incremento del traffico proveniente dai dispositivi mobili? "La tendenza è chiara", risponde Alberto. "Il traffico proveniente dai dispositivi mobili è in crescita e ora supera già il 15% del nostro traffico totale. E questo non si deve solo alla riduzione dei prezzi degli smartphone sotto i $ 100 che ne ha favorito l’esponenziale diffusione. Abbiamo notato che gli utenti sfruttano sempre meglio lo strumento tecnologico a loro disposizione". Pur registrando anche un’impennata di traffico proveniente dai dispositivi non mobili, ritiene che entro la fine del 2012 un terzo del traffico locale di Ultimoprezzo proverrà dai dispositivi mobili.

AdSense offre a Ultimoprezzo un modo per sfruttare il valore dei suoi contenuti in tutti i tipi di ambienti tecnologici. Pertanto, l’avvento e lo sviluppo di nuove piattaforme comportano per l’azienda nuove fonti di profitti. "Abbiamo definito una linea di azione ambiziosa per il prossimo anno", racconta Alberto. "Ci dedicheremo all’ottimizzazione della qualità dei servizi già offerti e all’introduzione di nuovi vantaggi per i nostri visitatori. Facciamo affidamento su AdSense per percorrere questa strada senza distrazioni".

Queste informazioni sono aggiornate a partire dal 26 Settembre 2012.

Pubblicato da Cristina Miscimarra - Inside AdSense team