Lavorare meglio insieme: come proteggersi dalle attività non valide

mercoledì 12 dicembre 2012 | 17:43

Labels:


I publisher sono la linfa vitale di Internet e noi intendiamo fare tutto il possibile per contribuire allo sviluppo delle loro attività. Soltanto l'anno scorso abbiamo condiviso con loro 6,5 miliardi di dollari. Inoltre, facciamo investimenti enormi, in termini di tempo e risorse economiche, in sistemi (tra cui algoritmi sofisticati e verifiche manuali) che impediscono la pubblicazione degli annunci indesiderati sui  loro siti web e l'addebito di clic non validi agli inserzionisti. Il corretto funzionamento di questi meccanismi induce gli inserzionisti a fidarsi della nostra rete e a continuare a investire, generando entrate per i publisher e, in ultima analisi, finanziando i contenuti gratuiti amati dagli utenti.

Ma non è sempre tutto rose e fiori. Può accadere che gli account di alcuni publisher vengano sospesi e talvolta addirittura chiusi per "attività non valide" senza che questi ne comprendano nemmeno il motivo o sappiano come ripristinarli. Siamo consapevoli che questa esperienza possa essere molto frustrante e persino inquietante. Ma allora perché accade?

La grande maggioranza dei publisher si iscrive ad AdSense in buona fede, ma qualcuno lo fa con intenzioni meno ortodosse.  Come potete immaginare, non possiamo rivelare quali strumenti vengano utilizzati per escludere dalla nostra rete i siti web ed il traffico non validi.  Talvolta, tuttavia, questi strumenti determinano l'affrettata chiusura degli account di publisher onesti, da cui sono originate attività non valide. Per risolvere questo problema stiamo apportando alcune modifiche:


  • Nella valutazione delle attività non valide rilevate, diamo più peso alla durata della partecipazione del publisher che al programma. Ad esempio, ora gli account di determinati publisher affidabili vengono sospesi anziché chiusi e, nel corso del tempo, ci auguriamo di collaborare direttamente con un maggior numero di publisher, per risolvere i problemi di traffico non valido, senza disattivarne gli account. Come sempre, continueremo ad accreditare agli inserzionisti le attività non valide.
  • Abbiamo messo a disposizione dei publisher strumenti che permettono di inviare ricorsi più dettagliati tramite un nuovo modulo, in modo da riuscire a risolvere i problemi più rapidamente.
  • Forniremo un maggior numero di informazioni sulle cause delle attività non valide. Se viene rilevata una violazione delle norme, riceverete un'email ed una notifica nell'account con ulteriori informazioni ed istruzioni. Tutte le cause delle attività non valide sono dettagliate nel Centro risorse per la qualità del traffico sugli annunci, ora disponibile nella maggior parte delle lingue supportate da AdSense come l'arabo, il francese, il polacco e il tedesco.
  • Se state creando la vostra prima unità pubblicitaria o se volete solo rinfrescarvi la memoria, potete consultare i requisiti ed i divieti in materia di traffico pubblicitario nella nuova versione ampliata dell'AdSense Academy.
  • Per aiutare i publisher ad evitare i problemi più comuni, stiamo lanciando una serie di video che spiegano perché esistono determinate norme e come osservarle. Il primo di questi video verte specificamente sul traffico non valido.

            


Desideriamo collaborare con i nostri publisher per garantire l'efficienza della rete di AdSense, assicurando la conformità alle norme degli account dei publisher ed, al contempo, proteggendo gli inserzionisti e gli utenti dalle attività fraudolente. Ecco perché stiamo apportando modifiche come quelle illustrate oggi, per offrire una migliore assistenza se qualcosa "va storto". Continueremo ad apportare modifiche nel corso dell'anno, pertanto tenetevi informati su questo blog.

Scritto da Jonathan Bellack, Product Management Director

1 comments :

Rosario Sancetta ha detto...

Ottimo,
la direzione è quella giusta!

Best Regards.