Fate goal con Google durante i Mondiali (parte 3 di 5)

venerdì 20 giugno 2014 | 10:10

Benvenuti nel terzo post della serie sui Mondiali. Oggi, ci concentreremo su come rendere virali i contenuti attraverso i social media.

I Mondiali 2014 del Brasile non sono solo calcio, ma anche interazioni tra social media. Questo evento vede milioni di persone interagire e condividere contenuti su più canali social, incrementando il potenziale di viralità dei contenuti. Sulla base di questa considerazione, i publisher dovrebbero pensare di adattare la propria copertura editoriale ai Mondiali per generare interesse nel pubblico. Alcuni esempi divertenti potrebbero essere dibattiti sui migliori giocatori o sui momenti di gioco più spettacolari. Attualmente, il 73%* degli adulti online utilizza un sito di social network di qualche tipo. Pertanto, è fondamentale che i contenuti del vostro sito siano facili da condividere e che disponiate di una strategia per il coinvolgimento del pubblico e la distribuzione dei contenuti attraverso i canali dei social media.

Gli utenti non solo amano leggere gli ultimi aggiornamenti riguardanti i Mondiali, ma anche condividere contenuti interessanti, commentare e interagire con altri utenti. Inoltre, lo sport è uno dei principali argomenti su molte piattaforme di social media. Tra il pubblico degli sportivi spesso vi sono alcuni dei tifosi più coinvolti e appassionati sui social media. Per coinvolgere ulteriormente il vostro pubblico, provate a utilizzare l'Accesso a Google+ e alcune delle nostre altre funzioni di Google+ che vi aiuteranno a rendere virali i vostri contenuti.

Se intendete creare contenuti specifici per i Mondiali, non dimenticate di definire una strategia per i contenuti per i vostri canali sui social media. Utilizzate questi canali per diffondere i vostri contenuti e creare coinvolgimento. Ad esempio, provate gli hashtag e accertatevi che siano pertinenti per il periodo e che non si limitino solo a promuovere il vostro sito o la vostra attività. L'uso di hashtag ben strutturati può aiutare gli utenti a scoprire più rapidamente i vostri contenuti, oltre a far sì che tali contenuti contribuiscano a discussioni in corso. Ecco alcuni esempi degli hashtag più utilizzati con i contenuti dei Mondiali:

  • #coppadelmondo
  • #coppadelmondo2014
  • #fifa
  • #brasile
  • #football
  • #brasile2014
  • #mondialicalcio
  • #brasil2014


I video rappresentano un altro potenziale canale a vostra disposizione per creare e condividere contenuti unici sul vostro sito. Ogni mese, vengono dedicati oltre 6 miliardi di ore alla visione di video su YouTube**, il che equivale a quasi un'ora per ogni persona nel mondo. Con una tale quantità di contenuti consumata, vi suggeriamo di utilizzare YouTube o Hangout in diretta Google+ per distribuire i vostri contenuti e coinvolgere gli utenti. Ad esempio, potreste creare un clip giornaliero di 90 secondi che metta in evidenza i momenti migliori, peggiori e più divertenti delle varie partite.

Nel quarto post che pubblicheremo domani sul nostro blog, parleremo della strategia per raggiungere gli utenti su più dispositivi.

Scritto da Chris Jones - Audience Development Specialist

* Fonte: http://www.pewinternet.org/fact-sheets/social-networking-fact-sheet/
** Fonte: http://www.youtube.com/yt/press/statistics.html