Domande frequenti sull'utilizzo di Google Analytics (6 di 6)

venerdì 14 marzo 2014 | 17:58

Nel corso delle ultime cinque settimane, con gli approfondimenti della serie di post del blog di Google Analytics abbiamo scoperto come utilizzare Google Analytics per far crescere la vostra attività, ottimizzare la presenza della vostra attività sulla piattaforma mobile, migliorare la fedeltà degli utenti con Google e migliorare in generale l'esperienza utente. Inoltre, abbiamo raccolto le vostre domande per creare un video con le risposte alle domande più frequenti.



Il video inizia spiegando che l'integrazione dell'account AdSense con Analytics offre dati che vi aiuteranno a ottimizzare i contenuti, migliorare l'esperienza utente e infine aumentare le entrate. Successivamente, viene mostrata una demo per permettervi di iniziare subito a utilizzare Google Analytics. Per capire meglio in che modo i visitatori interagiscono con i contenuti online, prestate attenzione alla sezione su Universal Analytics e al rapporto sui dati demografici e sugli interessi dei visitatori. Per ottenere ulteriori informazioni su ciascun argomento del video, consultate le risorse della Guida:

1. Perché integrare l'account AdSense con Analytics?
2. Come faccio a collegare il mio account AdSense ad Analytics?
3. Quali sono i nuovi dati che posso visualizzare collegando il mio account AdSense ad Analytics?
4. Come posso migliorare il rendimento di AdSense con Analytics?
5. Perché potrebbero esserci discrepanze tra i dati di AdSense e quelli di Analytics?
6. Che cos'è Universal Analytics e quali sono i vantaggi che derivano dal suo utilizzo?
7. Che cosa sono i rapporti sui dati demografici e sugli interessi di Google Analytics?
8. In che modo posso condividere i dati con un esperto per ottenere suggerimenti per l'ottimizzazione?


Ci auguriamo che questa serie sia stata utile. Grazie per tutti i commenti e le domande inviate nel corso delle ultime cinque settimane.

Scritto da Cemal Buyukgokcesu, Google Analytics Specialist

Incrementate le conversioni con le informazioni di Google Analytics (5 di 6)

lunedì 10 marzo 2014 | 22:41

Benvenuti. Questo è l'ultimo post della serie dedicata a Google Analytics di questo blog. Oggi scoprirete come aumentare le conversioni sul sito web utilizzando determinati rapporti Analytics. Se siete publisher di un sito e-commerce, l'esatta individuazione dei fattori che generano le conversioni sul vostro sito web è fondamentale per comprendere aspetti importanti come le intenzioni dei visitatori e dove orientare l'investimento pubblicitario. I seguenti rapporti permettono di comprendere come calcolare il valore delle pagine, monitorare le conversioni e ottenere informazioni più approfondite sulle intenzioni dei visitatori.

1. Calcolate il valore delle pagine per individuare quelle che generano più conversioni ed entrate



Valore pagina è un indicatore unico che può consentirvi di comprendere meglio quali pagine del sito web generano conversioni ed entrate. Quanto più tale valore è elevato tanto più le pagine sono efficaci. Ad esempio, le pagine di maggior valore dei siti dei publisher di e-commerce sono generalmente le pagine di pagamento. Questo è logico perché tutti gli utenti devono visualizzare la pagina dei pagamenti prima di realizzare una conversione. Individuate le pagine che ricevono molto traffico (visualizzazioni di pagina), ma presentano un valore di pagina scarso. Perché queste pagine non generano conversioni? Dovrebbero? Per rispondere ad alcune di queste domande, innanzitutto osservate la colonna Valore pagina nel rapporto Contenuti del sito > Tutte le pagine.


2. Utilizzate il rapporto Canalizzazioni multicanale per ottimizzare il monitoraggio delle conversioni



Il rapporto Canalizzazioni multicanale di Google Analytics permette di esaminare le interazioni su diversi supporti digitali e dimostra come interagiscono questi canali per generare vendite e conversioni. Inoltre, aiuta a prendere decisioni di marketing fondamentali in termini di investimenti pubblicitari sia a livello macroscopico (ad es. scelta dei canali) sia a livello di dettaglio (ad es. scelta delle parole chiave e dei posizionamenti). Potete accedere ai rapporti Canalizzazioni multicanale dalla sezione Conversioni di Google Analytics.



3. Utilizzate il rapporto Ricerca su sito per saperne di più sulle intenzioni dei visitatori 



I rapporti Ricerca su sito di Google Analytics forniscono numerosi dati sul modo in cui gli utenti utilizzano il motore di ricerca sul sito web. Con questo rapporto potete conoscere quali ricerche vengono eseguite per prime, come vengono perfezionate, quali sono le tendenze di ricerca, da quali pagine vengono eseguite le ricerche, quali pagine di destinazione sono state visualizzate e la correlazione tra ricerche e conversioni. La conoscenza delle modalità in cui gli utenti utilizzano la casella di ricerca sul vostro sito web può fornire informazioni importanti sulle loro intenzioni. Potete accedere ai rapporti Ricerca su sito dalla sezione Comportamento di Google Analytics. Se non avete ancora inserito una casella di ricerca nel vostro sito web, date uno sguardo al motore di ricerca personalizzato di Google.

Per aiutarvi a calcolare il valore delle pagine e le conversioni, potete scaricare la dashboard personalizzata sulla valutazione dei contenuti che abbiamo creato per voi. Dopo averla scaricata, è sufficiente selezionare il profilo da importare. Potete accedere a questa dashboard in qualsiasi momento facendo clic sulla scheda "Personalizzazione".

Siamo giunti al termine di questa serie di post su Google Analytics. Grazie di essere stati con noi nelle ultime cinque settimane. Ci auguriamo che abbiate provato i rapporti e le dashboard personalizzate che vi abbiamo consigliato nei post di questa serie. Se avete domande circa gli argomenti trattati in questo post del blog, condividere con noi compilando questo modulo. Alla fine di questa serie, registriamo un video con le risposte alle domande più frequenti e condividere sul blog presto.

Scritto da: Cemal Buyukgokcesu, Google Analytics Specialist

Altre informazioni
Come creare un account Analytics
Come collegare un account AdSense a un account Analytics
Come modificare le impostazioni di condivisione dei dati per ricevere consigli mirati

Ottimizzate l'esperienza utente con Google Analytics (4 di 6)

domenica 2 marzo 2014 | 17:51

Bentornati. Questo è il quarto post della serie dedicata ad Analytics di questo blog. Oggi scoprirete in che modo potete ottimizzare l'esperienza utente con Google Analytics. Google Analytics vi fornisce le informazioni di cui avete bisogno per analizzare l'esperienza utente in un dato momento, nonché l'influenza dei social media sul traffico verso il vostro sito. Con i rapporti di seguito indicati potrete capire perché la velocità del sito è importante per un'esperienza utente positiva, come individuare le pagine che generano la maggior parte delle entrate AdSense e come mettere a punto la strategia sui social media, misurando l'impatto dei social media sugli obiettivi del vostro sito web.

1. Ottimizzate l'esperienza utente aumentando la velocità del sito web



Il caricamento rapido delle pagine garantisce un'esperienza utente migliore e un maggior numero di conversioni. I rapporti Velocità sito di Google Analytics forniscono dati dettagliati sulla velocità di caricamento delle pagine del sito web fruita dai vostri utenti. Assicurandovi che la velocità di caricamento della pagina sia inferiore alla media, potrete distinguere il vostro sito web da quello degli altri. Vi consigliamo di analizzare e incrementare la velocità di caricamento del vostro sito web con i prodotti PageSpeed e di verificare i risultati ottenuti nei rapporti Velocità sito.


2. Utilizzate il rapporto Pagine AdSense per scoprire quali pagine generano le entrate più elevate 



Il rapporto Pagine AdSense indica quali pagine del sito web contribuiscono maggiormente alle entrate AdSense. Con le informazioni derivanti da questi dati, potete applicare le implementazioni più efficaci delle pagine con il rendimento migliore in altre parti del sito web.


3. Utilizzate il rapporto sui social media che generano traffico per perfezionare la strategia sui social media



Per molti publisher il passaparola sui social media è molto importante per allargare il proprio pubblico, coinvolgerlo e fidelizzarlo. I rapporti Social di Google Analytics permettono di misurare l'impatto dei social media sui vostri obiettivi commerciali e sulle conversioni realizzate. Con questo rapporto potete monitorare il numero di visitatori del vostro sito web provenienti dai canali sociali, valutare il valore di tali canali (calcolando le conversioni e le entrate AdSense) e verificare in che modo i vostri contenuti vengono condivisi sui social network. Per consultare i rapporti Social, accedete alla sezione Acquisizione di Google Analytics.

Per analizzare l'esperienza utente sul vostro sito web, potete scaricare le dashboard personalizzate sui social media e sulla velocità del sito web che abbiamo creato per voi. Dopo averle scaricate, è sufficiente selezionare il profilo da importare. Potete accedere a queste dashboard in qualsiasi momento facendo clic su "Dashboard" nella scheda Rapporti dell'account Analytics. Se non avete già attivato l'impostazione di condivisione dei dati con l'esperto di account e l'opzione Guida personalizzata e suggerimenti sul rendimento nelle preferenze email di AdSense, non dimenticate di farlo per ricevere suggerimenti di ottimizzazione mirati.

Se avete domande su argomenti trattati in questo post del blog, condividili con noi compilando questo modulo. Alla fine di questa serie, ci registriamo un video con le risposte alle domande più frequenti e condividere su Google+ il 12 marzo. Non perdete mercoledì prossimo l'ultimo post di questa serie in cui parleremo più approfonditamente di come Google Analytics può aiutarvi ad aumentare le conversioni nel sito web.

Scritto da: Cemal Buyukgokcesu, Google Analytics Specialist

Fidelizzate gli utenti con Google Analytics (3 di 6)

mercoledì 19 febbraio 2014 | 22:24

Come abbiamo già detto, è fondamentale comprendere in che misura gli utenti sono interessati al vostro sito web e come interagiscono con esso. Per utilizzare Analytics per analizzare le interazioni degli utenti con il vostro sito web e comprendere perché le metriche relative al coinvolgimento e alla fidelizzazione sono tanto importanti, seguite i suggerimenti di seguito riportati.

1. Utilizzate la funzione Analisi dati In-Page per sapere in che modo gli utenti interagiscono con il vostro sito web



Analisi dati In-Page fornisce dati relativi alla percentuale di clic nel contesto del vostro reale sito web. È uno strumento estremamente efficace per fare una valutazione visiva del livello di interazione degli utenti con le vostre pagine web. Potrete rispondere a domande quali: "I miei utenti visualizzano i contenuti che desidero visualizzino?" oppure "I miei utenti trovano le informazioni che cercano sulla pagina?". Questa funzione consente anche di determinare i posizionamenti migliori per le unità pubblicitarie. Potete accedere alla funzione Analisi dati In-Page dalla sezione "Comportamento" della scheda Rapporti.


2. Utilizzate i rapporti In tempo reale per monitorare l'attività degli utenti in tempo reale 



I rapporti In tempo reale permettono di monitorare in tempo reale l'attività dei visitatori del sito web. Consentono di verificare la reazione dei sistemi, ad esempio, quando pubblicate una campagna email o prendete iniziative di marketing temporanee. I rapporti In tempo reale forniscono avvisi con informazioni su eventi nuovi o diversi dal solito, come un repentino aumento del traffico sul sito web. Inoltre, possono essere utilizzati per misurare l'impatto immediato dei social media.


3. Aumentate il coinvolgimento e la fidelizzazione sul vostro sito web



Google Analytics offre rapporti che riflettono aspetti del comportamento dei visitatori correlati al coinvolgimento e alla fidelizzazione. Il rapporto Frequenza e recency permette di analizzare il livello di interesse degli utenti per il sito web in funzione della frequenza delle visite e del tempo intercorso tra una visita e l'altra. Se i visitatori accedono al sito web una volta sola e non ritornano, potreste dedurne che la struttura e i contenuti del vostro sito web non sono sufficientemente accattivanti o facilmente esplorabili. Altri rapporti utili a questo scopo, come "Nuovi e di ritorno" e "Coinvolgimento", sono disponibili nella sezione Pubblico della scheda Rapporti. Per informazioni più dettagliate sul modo in cui i visitatori del sito web interagiscono con ogni pagina, vi suggeriamo di utilizzare il "metodo di monitoraggio degli eventi" che l'esperto di Google Analytics, Justin Cutroni, ha presentato nel suo blog, che consente di rilevare con precisione gli articoli effettivamente consultati.

Vi consigliamo di scaricare la dashboard personalizzata sul coinvolgimento e la monetizzazione che abbiamo creato per voi. Dopo averla scaricata, è sufficiente selezionare il profilo da importare. Potete accedere a questa dashboard in qualsiasi momento facendo clic su "Dashboard" nella scheda Rapporti dell'account Analytics. Vi ricordiamo che, una volta collegato l'account AdSense all'account Analytics, è consigliabile attivare l'impostazione di condivisione dei dati con un esperto di account e l'opzione Guida personalizzata e suggerimenti sul rendimento nelle preferenze email di AdSense.

Se avete domande su argomenti trattati in questo post del blog, condividili con noi compilando questo modulo. Alla fine di questa serie, ci registriamo un video con le risposte alle domande più frequenti e condividere su Google+ il 12 marzo. La prossima settimana continueremo la nostra serie parlando dell'ottimizzazione dell'esperienza utente con l'aiuto di Google Analytics.

Scritto da: Cemal Buyukgokcesu, Google Analytics Specialist